Articoli correlati

3 Comments

  1. 1

    Sara

    Un’utopia che la razza umana non ha mai raggiunto. Un livello al quale si anela(almeno alcuni).. Ma che mai si è raggiunto. L’umano sembra un esperimento destinato al continuo fallimento. Si raggiungono momenti di evoluzione che però non si riescono a mantenere. Che la presenza umana sulla Terra sia frutto di qualcosa di alieno? Alieni che hanno colonizzato la Terra, portando la loro cultura violenta autodistruttiva?

    Reply
  2. 2

    Fortunato Aprile

    Sulla necessità evolutiva della cooperazione di Lipton

    Si è correttamente detto che “la vita può evolvere soltanto attraverso la collaborazione consapevole e cosciente di tutte le entità che la compongono per creare, passo dopo passo, comunità sempre più illuminate, libere e sane”. Così per millenni, attraverso una scala evolutiva, talvolta accelerata talvolta lenta, si è avuto come risultato finale l’uomo odierno. Ma quest’uomo in che misura agisce coerentemente con i processi di costruzione di quelle comunità pluricellulari altruistiche che ne hanno determinata la crescita?
    Le forme di produzione dei beni, quelle del capitalismo vincitore di tante sfide, talvolta inette, talvolta ingenuamente generose, hanno dimenticato le leggi dell’etica.
    La risposta alle nefandezze dei sistemi autoritari ed egocentrici del capitalismo sempre più avvertito dei suoi straordinari poteri, può essere dato, certamente dalle petizioni di principio, che però restano tali; ma sopratutto da quel potente strumenteo a disposizione che abbiamo: la cultura. Ma quale cultura? Forse quella del pensiero? Certamente. A condizione però che non produca solo conoscenze, ma capacità di giudizio etico ed estetico. Così necessitano vincoli. L’enazione serve allo scopo. Perché mai la Neurofenomenologia di Francisco Varela (teorico dell’enazione) può essere utile? Perché pone un vincolo al pensiero; per cui ogni azione è percettivamente guidata dall’etica. Occorre allora che tutte le istituzioni che producono, in qualsiasi forma, cultura -a partire dalla Scuola- assumano tale vincolo che-a ben vedere-è già posto dalle finalita di ciscuna istituzione. Gli Stati i vincoli etici li hanno nelle rispettive Costituzioni, le Scuole nelle rispettive Indicazioni per il curricolo. In tale prospettiva chi scrivche e ha “fondato” la Didattica Enattiva che si pone la reale possibilità di formare una Coscienza Etica che sussuma la Coscienza Razionale data dalle sole conoscenze.
    Fortunato Aprile

    Reply
  3. 3

    Stella

    Articolo interessante! Ormai le tecnologie vanno avanti… Leggendo, penso quante coppie oggi si trovano in difficolta ad avere i figli. Grazie alle tecnologie modernizzate tutto è possibile, come sappiamo già esistono le varie tecniche di procreazione assistita. Sfogliando le pagine internet mi sono imbattuta in un articolo di legge quale vorrei condividere: https://maternita-surrogata-centro.it/maternita_surrogata.pdf.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2014 Powered By Amon Design